Filiera 3 – Recupero degli scarti edili da demolizione e ristrutturazione

Perché valorizzare i Rifiuti edili?

Disciplinare l’uso dei rifiuti edili è un’esigenza ormai ampiamente condivisa su scala internazionale, viste anche le stringenti normative che obbligano a una rinnovata gestione.

In un contesto in cui prolifera l’attività edificatoria come quello calabrese, l’esigenza di razionalizzare la produzione di trattamento dei rifiuti provenienti dall’attività di costruzione, risulta prioritario.

Il recupero dei rifiuti provenienti da demolizione e ristrutturazione, comporta indubbi vantaggi:

Vantaggi Qualitativi
  • Salvaguardia del territorio;
  • Tutela Ambientale;
  • Salvaguardia della salute umana.
Vantaggi Quantitativi
  • Costi inferiori di smaltimento presso gli impianti di riciclaggio inferiori;
  • Costi inferiori di approvvigionamento di materiali recuperati/riciclati
Obiettivi del Polo Green HoMe

Il Polo intende promuovere una forma alternativa di recupero e riciclo degli scarti da demolizione mediante il ripascimento di arenili, di ampia diffusione negli ultimi anni.

Alla luce della situazione attuale delle coste italiane, infatti, tale utilizzo è da ritenersi prioritario rispetto ad altre possibilità di recupero, in quanto i sedimenti in questione possono costituire una risorsa primaria nel quadro del bilancio sedimentario costiero.

Referenti di Filiera e Scientifici
Referente di Filiera

  • Prof. Mario MAIOLO - Dipartimento di Ingegneria per l'Ambiente e il Territorio e l'Ingegneria Chimica (DIATIC), Università della Calabria

  • Referenti Scientifici

  • Prof. Raffaele ZINNO - Dipartimento di Ingegneria per l'Ambiente e il Territorio e l'Ingegneria Chimica (DIATIC), Università della Calabria
  • Prof.ssa Patrizia PIRO - Dipartimento di Ingegneria Civile, (DINCI) Università della Calabria
  • Prof. Natale ARCURI - Dipartimento di Ingegneria Meccanica, Energetica e Gestionale (DIMEG), Università della Calabria
  • X